giovedì 27 novembre 2008

Non toccate quel catalina

Proprio in questi giorni dalle mie parti si stava preparando una piccola demo per un cliente, il programma in questione è una webapplication che nell'occasione era stata deployata su tomcat. Non ho seguito molto questa fase ma prima di presentarla era stato deciso di ampliare la memoria a disposizione del webserver con le note opzioni Xmx e Xms.

E indovinate una cosa ?

Questa modifica era stata fatta sovrascrivendo il contenuto originale del catalina.sh con un contenuto custom. Ora io sono stanco di queste manomissioni inopportune, se si vuole ampliare la memoria di tomcat basta creare un file "setenv.sh" (o bat a seconda dei casi) nella bin di tomcat. Questo file verrà richiamato allo startup e al shutdown in automatico.

A esempio per allocare un range di memoria da 64MB a 512MB è sufficiente che il setenv abbia quest'unica riga:
export CATALINA_OPTS="-Xms64M -Xmx512M"


Quindi smettetela di toccare il catalina.sh,

Firmato
Comitato per la difesa dei gatti tom :)

1 commento:

Joril ha detto...

Parole al vento, con gli IT Abuser :) Ricordo quella volta che ho dovuto confrontare un'installazione di Tomcat con la distribuzione originale, per scoprire dove l'"installatore" in questione aveva pasticciato..
(Ah "tomcat" indica semplicemente un "gatto maschio" ;) )